francocilenti

Archive for aprile 2013|Monthly archive page

inserimenti blog RACCONTIeOPINIONI aprile 2013

In Senza categoria on aprile 30, 2013 at 7:20 am

30- La politica vincente è in mano a organizzazioni massoniche, a potentati economici dai connotati oscuri e pericolosi

30- Milioni di anziani se la cavano come possono e se non ce la fanno più finiscono all’ospizio o al cimitero prematuramente

30- Violenza politica: gli italiani ricorrono sempre più agli antidepressivi e continua ad aumentare il rischio di suicidi

30- Le ignobili reazioni politiche e giornalistiche di fronte al gesto di un disperato nascondono la follia delle loro politiche

29- La rosa dei partiti in auge in Italia ha similitudini inquietanti con la “Rosa dei venti” anni 70: la fine del Parlamento

29- Trattativa al San Raffaele presidiata dai licenziati. All’ospedale non mancano i soldi: oltre il 90% viene dal pubblico e le liste d’attesa per i pazienti sono ancora lunghe

29- La disperazione dell’uomo che ha sparato davanti a palazzo Chigi è l’irrazionale risposta al massacro sociale? Interroghiamoci

29- I falsari della politica istituzionale tentano di usare come fiore all’occhiello una donna di colore. Chiuderà i famigerati CIE?

29- Per merito del “grande vecchio” riemerge il blocco sociale berlusconiano, spinto dai satrapi del PD e dai media servi

28- Il destino della signora Costituzione italiana è segnato, deve sopportare in silenzio le molestie di ex amici e sconosciuti

28- Una memoria per gli italiani liberi, dalla propaganda mediatica, dal lamento impotente, dal clientelismo. Un avviso ai mercanti

28- Basta con sportelli per le donne, effimeri che servono più a chi li apre che a dare risposte adeguate ai problemi che pretende di risolvere

28- La natura dei governi italici? Pestaggi, arresti, provocazioni delle forze dell’ordine, repressione delle lotte per il lavoro. Aggressione a Palermo

28- Dichiarazioni pre inciucio che danno l’idea, se mai ce ne fosse ancora bisogno, di che razza politica ruba voti a sinistra

27- Un bluff di partito che pareva una vignetta itinerante è alla fine dei suoi giorni? Non illudiamoci, sono dei democamaleonti

27- Un libro sulla storia e la morte di Carmela, ancora oggi senza giustizia visto che i suoi violentatori sono ancora in libertà

27- Sicurezza sul lavoro: il 28 aprile la giornata mondiale. Una certificazione dell’impotenza contro i crimini del capitale

27- Nuovo governo: se mai ce ne fosse bisogno, l’ennesima prova inconfutabile che l’Italia è una succursale politico e militare degli USA

26- E’ l’umile richiesta che dovrebbero fare i senza memoria, Napolitano e PD, a chi ha combattuto è morto per la Costituzione

26- In viaggio con stopOPG: per chiudere gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, per aprire i Centri di Salute Mentale h 24”.

26- La boutade di Monti sulla sanità: intramoenia, studi medici di famiglia h24 e nuovi livelli essenziali di assistenza. Meglio!

26- A Roma, come in tutta Italia, le condizioni di vita e contrattuali che rendono il lavoro del commercio uno tra i più infami

25- Italia nazione sovrana? Se non fossimo esportatori e custodi di armi USA per i crimini contro i popoli sovrani, forse!

25- Un sindacalista minacciato con coltello. Una storia di oggi come di ieri. 25 aprile: abbiamo il dovere di non addormentare nè la memoria nè la speranza

25- Lavoratori del S. Raffaele: il 25 Aprile in piazza a Milano per il diritto al lavoro, i diritti sindacali e soprattutto il diritto alla salute per tutti

25- Ambiente e salute. Non permettere agli industriali di inquinare, ai coltivatori di usare concimi avvelenati, ai Comuni di chiudere gli occhi

25- Domenica la giornata delle vittime dell’amianto. Informazione e sensibilizzazione sui rischi da amianto, ricerca per la prevenzione e la cura delle malattie asbesto-correlate

25- Siamo un Paese fedele ai dettami della nazione socialmente più ingiusta e violenta del mondo “libero”. Come dei servi

24- Appello della sorella di Giuseppe Uva: Chiedi insieme a me che il caso venga assegnato ad un altro PM prima della prescrizione

24- Continua la lotta per il lavoro e la salute all’ospedale S. Raffaele nonostante il terrorismo dei licenziamenti e la repressione

24- Istat: quasi eliminate visite mediche, analisi e radiografie. Resta spesa per medicine. La spesa è sempre di più razionata

23- E’ grande la voglia di scappare da questo Paese per nulla amato nei suoi atti e ormai estraneo ai valori comunitari

23- Made in Italy: Milano due uomini di 33 per il peso dei debiti e la mancanza del lavoro. Un’altro a Bologna cauda sfratto

23- A Taranto i casi di tumore tra gli operai sono molti, troppi. Intanto le ‘Donne per Taranto’ ribadiscono: “non ci fermiamo”.

23- Con la rielezione di Napolitano lo sanno che sono andati oltre, lo sanno di aver perso la faccia e la stima degli italiani?

22- Il PD, l’ennesima e ultima versione orripilante del fu PCI, si è dato fuoco mentre tentava l’ennesimo giochetto di prestigio

22- Quando i quattro poteri di un Paese costringono i cittadini fuori dal benessere a vendersi corpo e anima, la civiltà è morta

22- Mai come oggi la lobby del Tav vacilla perde pezzi, questo è il momento giusto per mettere fine a questa follia!

22- Italia, Paese a sovranità limitata dal pareggio di bilancio, dal fiscal compact, dalla Troika e da tutti i trattati liberisti

20- Con la proproga presidenzialista per il sistema politico italiano neanche Basaglia troverebbe cure per la salute mentale

20- Il centrosinistra si è suicidato nell’inciucio. Lo smarrimento, il disgusto, la rabbia, la disperazione di milioni di persone di sinistra non può essere lasciato senza risposta

20- Lavoro e salute: le lavoratrici e i lavoratori dell’ospedale milanese San Raffaele fronteggiano la polizia e occupano l’accettazione

20- Pensioni a terra e suicidi. Mentre i vecchi e nuovi contendenti nel palazzo producono vomitevoli spettacoli, la società reale vomita la sua vita

19- La tensione asmatica del brutale sistema politico italiano ha raggiunto il culmine con il vomitevole spettacolo sul colle

19- Viaggio tra uomini e donne in carne ed ossa, dentro fabbriche e cantieri, tra i supermarket che crescono e i capannoni che chiudono

19- Legge 194 Aborto. Nel libro “A. La verità vi prego sull’aborto”, analisi di una scelta.Intervista a Chiara Lalli

19- L’idea che Emergency possa sostituire la sanità pubblica rischia di dar ragione a chi ne vuole una per ricchi e una per poveri

17- Barbarie USA: morti di serie A: terrorismo; di serie B: industrie; morti non classificati: guerre; non visti: i palestinesi

16- Provocazione inaccettabile dell’amministrazione del San Raffaele di Milano. Primi licenziamenti, colpita anche una sindacalista

16- Perchè dove i numeri sui casi di tumore, soprattutto tra i bambini, fanno tremare i polsi, i cittadini sono rimasti in silenzio?

16- Sono passati 25 anni dal primo referendum contro il nucleare del 1987 e due anni dal referendum del 2011

16- Non è un appello ma una dichiarazione comune. Per un movimento politico anticapitalista e libertario

15- I poteri che hanno calpestato la Costituzione si apprestano a scegliere il notaio che chiuderà a chiave il Parlamento

15- Guai ai vinti, questo il principio che regna nel truffaldino sistema politico italiano, per eliminare ogni traccia di dissenso

15- Suicidi: questo weekend è stato terribile. E’ vitale non calare l’attenzione su quanto sta accadendo mentre i poteri gongolano

15- La prescrizione per i reati dei potenti è un tratto indelebile in un Paese ai confini della civiltà giuridica. La chiamano legge

14- L’acritica oggettività della demotecnocrazia copre i lineamenti delle soggettività umane e ne annulla le capacità cognitive?

14- La lotta delle lavoratrici e dei lavoratori del San Raffaele di Milano di fronte al menefreghismo delle istituzioni

14- Ticket sanità: nel 2012 sono aumentate le rinunce alle cure da parte di tanti italiani impossibilitati a pagare nel pubblico e nel privato

14- Legge 40. La normativa non tutela la salute, lasciando le coppie sole ad affrontare inutili, costosi e pericolosi viaggi della speranza

14- Oltre la paura. Un libro fuori dalle banalizzazioni su criminalità, società e politica in Italia. Il ruolo dei media nella diffusione dei fatti

12- Lavoro, ambiente e salute: in Italia legale ciò che è sporco, ingiusto, insensato e truffaldino. Il rovescio della Costituzione anche nel caso Ilva

12- Un libro sulle nuove tecniche di rivolta. Oggi si tratta infatti di battersi per vivere, per non morire, nella micidiale indistinzione di orizzonte esistenziale

12- Gli italiani hanno perso 87 miliardi nel 2012. I monopoli “truccano” i dati per non impressionare l’opinione pubblica

12- Stipendi e pensioni pignorabili. Non c’è stata nessuna modifica delle norme del codice civile ma le intenzioni crimonose del potere hanno via libera

12- Non sono suicidi, ma omicidi politici. Una strage con mandanti tra banche ed Equitalia. Terrorismo di Stato

11- La violenza politica delle bande al potere, in finta concorrenza tra loro, produce vittime e tragedie umane quotidiane

11- Suicidi: riflessione e proposta sullo stato di depressione di chi “non vede” presente e futuro e si arrende. Che fare?

11- Amianto: siamo ancora all’anno zero. Le conseguenze sono devastanti, perche’ si diffonde tra le imprese l’idea che le regole ci sono ma si possono violare

11- Solo in Italia è quotidiana la strage dei lavoratori ancora non ammazzati dai licenziamenti. Ieri ben sei le vittime

11- Suicidi: non c’è nessuno in parlamento che dica alla Fornero e Monti di dimettersi e di vergognarsi a vita per quello che hanno fatto

11- A Torino grillini contro i partigiani. A leggere l’ordine del giorno c’è solo l’imbarazzo della scelta di nefandezze che stravolgono il senso della realtà.

10- L’inconsistenza politica e sociale dei grillini si rivela sempre più un boomerang per i milioni di superficiali che si sono mandati a fan….

10- Diritti in carcere: Appello. In Italia, in condizioni di “estremo orrore inconcepibile: oltre 68mila rinchiusi in edifici destinati a non più di 45mila

10- L’Inps ci rende “sani” per decreto. Circolare per ridurre del 3% le assenze dei lavoratori. No dei medici di famiglia

10- Chiudono i SERT a Milano. Ieri la mobilitazione del Coordinamento Cittadini e Lavoratori della Sanità davanti al municipio

9- Le primarie PD stanno alla partecipazione includente come il sistema elettorale maggioritario sta alla democrazia.

9- Alimentazione e salute. Elenco e motivazioni sugli alimenti dannosi per il nostro organismo, oltre alla pubblicità

9- Inquinamento Caffaro. Anche nei bresciani “non esposti” concentrazioni di diossine nel sangue superiori ai cittadini di Taranto più esposti

9- Ieri la giornata la Giornata Internazionale di Rom e Sinti. Amnesty rilancia l’appello contro la discriminazione dei Rom

9- Torino, centrodestra, grillini, alleati del sindaco, con l’astensione determinante di PD, SEL e IdV, annullano il 25 aprile

9- Siamo alla fine di un ente di potere politico a gestione mista pubblico privato? Eutanasia per il PD in crisi esistenziale!

8- Taranto in piazza contro l’Ilva. Non c’è giorno in cui non c’è una diagnosi di tumore. La soluzione indicata da Rifondazione: i soldi di Riva per la bonifica

8- Un suicidio approvato dalla maggioranza dele forze politiche e sociali. Un Paese sempre più povero di dignità e sovranità

8- Nel 2012 un milione di licenziamenti grazie Monti, Fornero, Napolitano, Pd, PdL, Udc. E grazie all’assenza dei sindacati

 

7- Politica e web. Streaming, un flusso di dati audio/video irradiati da fonti avvelenate di una presunta democrazia diretta

7- Politica web: la rete consegna alla casta di pochissimi tecnici, il potere assoluto di decidere delle vite di milioni

7- Prima del femminicidio: l’immaginario della donna come essere inferiore è un cliché che si ripete in moltissime trasmissioni

7- Lager, peggio del carcere, una struttura ideologica e inutile che serve solo a tranquillizzare la pancia di questo Paese

7- Le vittime di tratta Odissea nel Cie di Roma. Nel 2012 da Ponte Galeria sono partite 16 denunce per sfruttamento

6- Le dittature orientali e occidentali giocano con la politica di sterminio. Giochi criminali sotto gli occhi degli zombi dell’ONU

6- Italia terra di morte, di lavoro, non lavoro e ingiustizia. Coppia si suicida per la crisi, il fratello di lei si getta in mare

6- Le stragi dimenticate dei migranti. C’è qualcosa di orrendo nel modo burocratico in cui l’umanità, in questo Paese, viene calpestata e la verità negata

6- Persone straordinarie. Daniela, tecnico di laboratorio, racconta perché ha scelto di partire e lavorare con MSF

6- Con la sentenza depositata ieri la Cassazione chiarisce le condizioni dell’obiezione di coscienza nell’ambito della legge 194

5- Farmaci: l’India ha dimostrato che la crudeltà delle leggi di mercato può essere sconfitta da una nazione che pensa al suo popolo

5- L’incivlità dell’obiezione di coscienza ormai riguarda l’80 per cento dei ginecologi nel sud Italia e il 70 per cento nel nord

5- Dietro le sbarre malati di cancro, leucemia, diabete, Alzheimer, epilessia. Anche disabili lasciati marcire nelle carceri

5- Libertà per Davide Rosci. Appello a tutti gli Organismi, Associazioni, Personalità e Istituzioni che ritengono la Giustizia un cardine della società

5- Condizione operaia. Dalle parole di una delegata ben si evince cosa significhi ‘modernità’ per chi ha leve di comando

4- Renzi, il “nuovo” che avanza nel PD è peggiore del vecchio, un cavallo di troia costruito dalla finanza parassitaria trasversale

4- L’Eni querela Milena Gabanelli. E’sempre più normale in Italia che i poteri forti indagati per corruzione trascinino in tribunale i giornalisti fuori dal coro

4- La battaglia vinta contro la Novartis: è presto per cantare vittoria, la multinazionale ha perso solo per questioni tecniche

4- Bambina non vedente cacciata dalla scuola. Sono sempre più numerosi i casi di inciviltà in tutte le istituzioni italiane. Chi non è siliconato da tv e web è emarginato

2- Quei milioni di italiani che hanno votato per andare oltre l’indecenza della casta si ritrovano proiettati nel prepolitico

2- Ma davvero la rete è il luogo iperdemocratico che molti descrivono? Alcune riflessioni su uno spazio infinito e indefinibile

2- Caso Marlane Marzotto: un’intervista video Francesco De Palma, operaio della Marlane, deceduto da pochi mesi

2- La povertà, la disoccupazione sono il risultato del cattivo governo di anni e anni. Abbiamo fame anche di Giustizia.

2- Non rappresenta il paese reale Monti, non rappresentano il paese reale i 10 presunti saggi. Chi rappresenta Napolitano?

1- Siamo un popolo di poeti, navigatori, santoni e burloni, prerogative di ua coesione politica fondata sulla credulità

1- Un film del 2010, che sembra scritto poche ore fa. Il Palazzo che crolla sotto le accettate di una persona qualunque

1- La rivoluzione anticasta del comico urlante si sta trasformando nel contrario di ciò che molti elettori si aspettavano

1- Il caso della protezione dei due marò accusati di omicidio in India è l’emblema di un Paese alla deriva presidenzialista

1- Quest’anno l’ora legale coincide con l’illegalità contro la Costituzione per partorire il mostro del presidenzialismo

SOMMARIO SETTIMANALE 25/31 MARZO 2013

Mentre a Roma giocano al risiko nazionale… sentite un pò cosa stanno preparando alle nostre spalle!

In Senza categoria on aprile 1, 2013 at 8:55 am

” Jean Monnet, uno dei padri dell’Unione Europea teorizzava un Superstato che guidasse i paesi Ue, con i cittadini ignari su quanto stesse accadendo.

I vari trattati, Lisbona, Prun, Velsen, hanno decretato la morte del vecchio continente così come inteso, hanno abolito di fatto i pilastri della democrazia, in primis la sovranità popolare di ogni singolo Stato membro dell’Unione.

Il trattato di Lisbona ha di fatto annullato le varie Carte Costituzionali, un golpe silenzioso, senza, o quasi, spargimenti di sangue. Del resto lo ha rivelato Nigel Farage in un intervento al Parlamento Europeo, i destini dei Paesi sono decisi a Bruxelles, che ha affidato l’Italia a Mario Monti, mero notaio ed esecutore delle disposizioni impartite dall’eurocrazia. Qualche voce autorevole si era levata, diffidando i politici dal ratificare i trattati così com’erano stilati, parlando di “governo di organo” o di “organocrazia”, tra questi il giurista Giuseppe Guarino. Balzava immediatamente agli occhi che venivano violate due norme fondamentali della Costituzione Italiana “La Sovranità appartiene al Popolo” e “L’Italia consente, in condizioni di parità con altri Stati, limitazioni alla sovranità necessarie”.

Non tutti i Paesi dell’area Ue aderiscono alla politica monetaria dettata dall’Eurozona. I poteri della Commissione Europea in materia di intromissione negli affari dei singoli Paesi sono aumentati in maniera esponenziale, basti pensare alle sanzioni in caso di sforamenti del patto di stabilità.

Poi la silenziosa introduzione della pena di morte in Europa. Subdolamente la Carta Europea, respinta da Francia, Olanda e Inghilterra, recita “La pena di morte è stata abolita” ma il trattato di Lisbona aggiunge una sostanziale modifica “Eccetto che in caso di guerra, di disordini, di insurrezione”. E il trattato di Velsen concede poteri di vita e di morte alla superpolizia di Eurogendorf, al di sopra della magistratura e dei Parlamenti.

Un’Unione Europea fondata su menzogne e tranelli, con il Trattato di Lisbona che sostituisce di fatto la Carta Europea. Ancora Nigel Farage dice “Il totale inganno viene imposto ed è totalmente visibile. E’ la Costituzione che avevamo respinto ed ora ritorna con un altro nome in tutta la sua magnificenza”.

La domanda semplice che ci si pone è questa: se uno Stato sovrano non controlla più la propria economia, la politica, il sistema giustizia, può ancora definirsi tale?

 I nostri parlamentari, così come quelli degli altri Paesi, possono definirsi superflui dal momento che tutto il potere si è trasferito a Bruxelles, le ambasciate europee di tutto il mondo sono sotto il controllo degli eurocrati, regioni e province diverranno Regioni Amministrative Ue, è tutto deciso.

L’Ue ha ottenuto il controllo di polizia, esercito, armi nucleari, riserve monetarie e petrolio del Mare del Nord, come chiaramente espresso dal Trattato. I partiti politici verranno di fatto allineati o aboliti, chi non se adeguerà sarà considerato fuorilegge, come da sentenza della Corte Europea di Giustizia datata 1999.

Anche in materia di giustizia sarà uno sfacelo, le leggi Ue sono circa 107 mila, questo causerà il caos totale, esponendo i cittadini comunitari al rischio di multe e arresti, risultato di inevitabile ignoranza delle normative. Ad esempio dal 2006 è proibito la riparazione fai da te di tubature domestiche, qualsiasi intervento sulla propria autovettura e questi sono gli esempi più banali.

 Non ci si potrà più rivolgere a canali democratici locali per dirimere determinate questioni, perché la democrazia locale non esisterà più, e potremmo essere costretti a discutere una causa giudiziaria in un qualsiasi tribunale europeo.

Ma questo mostro che diverrà l’Unione Europea potrebbe non essere altro che un passo verso un altro mostro di dimensioni apocalittiche: un governo mondiale.”

www.articolotre.com

29 marzo 2013